Sogni Di Rock n’ Roll

Siamo qui già le quattro e siamo qui
finestrini socchiusi su strade indifese dai nostri pesanti pesanti HP
E così anche il sabato è andato così si è bevuto ballato,
qualcuno ha imbarcato il più scemo le ha prese e ha una faccia così.
Ombre dure adatte all’ora l’autoradio intanto va
Rythm and blues e pestiamo coi piedi di più
finche’ il polso cammina facciamo mattina tenendoci su coi
Sogni di rock’n’roll
Sogni di rock’n’roll
Sogni di rock’n’roll e guai a chi ci sveglia
Sogni di rock’n’roll
Sogni di rock’n’roll
Sogni di rock’n’roll
Sogni di rock’n’roll sognando il meglio
E poi c’è come al solito c’è quello che
che non tiene mai l’alcool e allora ci tocca accostare
finche’ ce n’è
E ancora via a pedinare una morbida scia
una striscia invitante talmente accogliente
da perderci il fiato e che sia quel che sia
E le casse sono piene i suoni son violenti ma:
cosa c’è?
C’è che tanto benzina ce n’è
uno fa il batterista l’altro il chitarrista
tu basso tastiere io voce gli idioti del playback fan
playback fan
playback fan
Sogni di rock’n’roll
Sogni di rock’n’roll
Sogni di rock’n’roll e guai a chi ci sveglia
Sogni di rock’n’roll
(E così siamo qui siamo qui siamo)
Sogni di rock’n’roll
(qui già le quattro e siam qui siamo qui siamo)
Sogni di rock’n’roll sognando il meglio
(qui finestrini socchiusi su strade indifese
[dai nostri pesanti pesanti HP]